sabato 26 luglio 2008

A mio padre.


Il viso segnato da tante rughe
occhi che hanno vissuto gioie e dolori,
la bocca che parla poco
ma con sentimento,
la schiena curva dalla fatica,
le mani callose,
forti ma tanto delicate,
un cuore grande che ha dato tutto.
Questo è colui che con un atto d'amore
ha creato una vita:
la mia!

6 commenti:

Cinzia ha detto...

La poesia parla da sola, nn serve aggiungere altro...
Baci
Cinzia

Mary ha detto...

Sono daccordo con te ...
un bacione a tutte e due,
Mary

Nadia ha detto...

Un padre che ispira questi pensieri sarà sempre vivo!

Un abbraccio
Nadia

Le Creazioni di Sarah ha detto...

Che belle parole.....un abbraccio
sarah

Iaia ha detto...

Questa poesia mi ha ricordato mio padre, che purtroppo non c'è più, ma era ed è ancora parte essenziale di me.
Sono contentissima della tua visita al mio blog e mi sono permessa di metterti tra i miei preferiti, così verrò a trovare anche te.
Un superbaciotto...Iaia.

Marinella ha detto...

Ciao a tutte.....grazie per essere passate da qui, ho condiviso con voi questa cosa che ho scritto quando mio papà è volato in cielo, e sapevo che avreste capito...sia chi non l'ha più come me, che chi ce l'ha ancora e il mio augurio è che possa stare con voi il più a lungo possibile, anche se io il mio lo sento sempre vicino a me!
Un bacio a tutte!

Acquerello e olio su tela

Vi presento la mia Albenga!!!

Your pictures and fotos in a slideshow on MySpace, eBay, Facebook or your website!view all pictures of this slideshow